Office 2013: cambia la licenza d’uso, vale per un solo Pc

Scritto il 22 febbraio 2013 da Simona Gauri

Pare che Microsoft stia facendo di tutto per inimicarsi i propri utenti ultimamente… qualche giorno fa un sito australiano ha “beccato” un cambiamento nei termini d’utilizzo del software per il nuovo Office 2013: la licenza d’uso è ora vincolata a un solo Pc. Prima, invece, si poteva installare su più postazioni, ma utilizzarla su uno solo di questi (non si potevano utilizzare cioè contemporaneamente). Una differenza che non è davvero trascurabile, considerando che una persona potrebbe avere più computer per usi diversi (pensiamo al computer fisso e al computer portatile), e pur usandoli uno alla volta, ora si ritrova a dover pagare due licenze d’utilizzo anziché una.
E visto che il costo non è poi così a buon prezzo…

LA VARIAZIONE DELLE LICENZE
Ma vediamo come Microsoft ha cambiato i termini delle licenze d’uso:

Office 2010:
a. One Copy per Device. You may install one copy of the software on one device. That device is the "licensed device."
b. Licensed Device. You may only use one copy of the software on the licensed device at a time.
c. Portable Device. You may install another copy of the software on a portable device for use by the single primary user of the licensed device.

Office 2013:

a. One Copy per Device. The software license is permanently assigned to the device with which the software is distributed. That device is the "licensed device."
b. Licensed Device. You may only use one copy of the software on the licensed device at a time.
c. Separation of Components. The components of the software are licensed as a single unit. You may not separate the components and install them on different devices.

Il sito ComputerWorld, che ha contattato direttamente Microsoft, ha avuto la conferma della variazione dei termini: una volta che l’utente attiva Microsoft Office 2013 su un determinato PC, la licenza è vincolata a quel PC per sempre. Nel caso in cui si voglia utilizzare Office 2013 su un altro PC, per qualsiasi ragione, sarà necessario acquistare una nuova licenza.

E se il computer viene rubato, danneggiato, o dismesso? Microsoft ha risposto con un “no comment”. Insomma, affaracci dell’utente: bisogna pagare una nuova licenza.

Certo, c’è sempre Office 365, che dietro pagamento di un abbonamento consente di usuafruire della Suite di Office su più computer domestici, ma la faccenda sa un po’ di ricatto… Di sicuro non piacerà a molti.

Nessun commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento