Windows 8 continua a non entusiasmare: vendite al 3,84%

Scritto il 2 maggio 2013 da Simona Gauri

Windows 8 continua a non entusiasmare: lo confermano i dati diffusi da NetApplications che riguardano la distribuzione dei differenti sistemi operativi installati sui personal computer, rilevati attraverso i dati trasmessi dai computer che si collegano quotidianamente alla rete. Dalle statistiche, il primo dato che balza all’occhio è che Windows 8, le cui vendite già non brillavano dall’inizio, ha subito un ulteriore calo rispetto alla diffusione di Windows 7: solo il 3,4% degli utenti lo utilizza. Parallelamente, Windows Vista perde lo 0,24% e Windows 7 perde solo uno 0,01%, e ricordiamo che la sua quota di diffusione è pari al 44,72% sul totale.

Insomma, al di là dei numeri, il dato è evidente: molti utenti sembrano essere tornati a Windows 7, oppure - cosa molto plausibile - chi ha acquistato nuovi personal computer, lo ha fatto senza scegliere l’upgrade. Gli analisti dicono che questi dati andrebbero meglio inquadrati anche in un’ottica di insieme nella quale nel primo trimestre del 2013 c’è stato un calo del 10% sulle vendite dei personal computer, in favore invece di un vero e proprio boom nelle vendite di tablet e smartphone.

Tuttavia, è innegabile che nonostante gli sforzi di Microsoft per pubblicizzare il suo Windows 8 - e se guardate i telefilm americani più popolari non potrete non notare certe inquadrature strategiche sul nuovo sistema operativo di Windows -, per essere “la rivoluzione” di Microsoft, i risultati sono a dir poco deludenti…

Nessun commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento